The stones of Naples (deluxe edition)

by Corde Oblique

supported by
birdistheword
birdistheword thumbnail
birdistheword I would have liked to state that this was love at first site, but she "The stones of Naples" ( I'm sure it's a she) was one year on my watchlist aka wishlist - I always wanted, but time wasn't ripe for us... Anyway, I couldn't resist when she finally became deluxe-rious. And yes, I'm head over heels in love with Corde Oblique.

And now I'm sorry, I didn't want to be unfaithful...
but who's that girl in the Corde Oblique-shirt?
/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €7 EUR  or more

     

  • Compact Disc (CD) + Digital Album

    - DIGIPACK EDITION
    - full color BOOKLET with UNRELEASED original PICS from 2009
    - TWO UNRELEASED BONUS TRACKS live recorded during a show in Albania in 2019
    Release date: November 20
    CD Tracklist
    “THE STONES OF NAPLES”

    1- La quinta ricerca
    2- Venti di sale
    3- Flower bud
    4- Flying
    5- Like an ancient black and white movie
    6- La città dagli occhi neri
    7- Nostalgica avanguardia
    8- The quality of silence
    9- Barrio Gotico
    10- Dal castello di Avella
    11- La gente che resta
    12- Piscina Mirabilis
    *13- Venti di sale (live in Albania) - Bonus
    *14- Eventi (Live in Albania) - Bonus

    Includes unlimited streaming of The stones of Naples (deluxe edition) via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ... more
    ships out within 1 day
    edition of 400 

      €9 EUR or more 

     

  • Full Digital Discography

    Get all 12 Corde Oblique releases available on Bandcamp and save 30%.

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality downloads of The stones of Naples (deluxe edition), The Moon is a dry bone (Asian Extended Edition), Mille anni che sto qui, Respiri, A hail of bitter almonds, The Moon is a dry bone (Digipack edition), Volontà d'arte (special edition), Per le strade ripetute, and 4 more. , and , .

    Purchasable with gift card

      €69.30 EUR or more (30% OFF)

     

1.
La quinta ricerca "Tutta l'Arte è stata contemporanea" (Maurizio Nannucci) Ciclopi ridenti, sono due continenti: uno marita l’Arte e l’altro, cieco, sente. Un uomo alla ricerca di sole sensazioni, forse non ne sa niente, ma mi ha insegnato il suono. Sono le sensazioni che tengono per mano la mano di qualcuno. Sono le parole che accompagnano per mano... ...la Storia. dedicated to Marcel Proust
2.
Venti di sale “Molte volte la cultura può essere una forte inibizione («questa maledetta cultura!» esclamava Dubuffet).” (Federico Zeri) Grotte rupestri lassù spiazzano le menti più giù, cubi di case sono spose del mare e del... sale... Venti di sale, venti di chi... sali vento di mare, gioca con me... mare, venti di mare, venti di te, venti di chi non risponde... sali, vento di mare, canta con me, riporta Dio nelle case e sali, vento di mare, canta con me nelle lampare nere, scalda la notte e anche me. Quante sono le menti che incoraggiano solo sé stesse e parlano di semplicità, che esiste solo nei romanzi. Certe canzoni attraversano le mura con sacre ironie e parlano, senza parole, quell’unica lingua ch’è il suono: "oh oh..." Sono troppe le menti che incoraggiano solo sé stesse e parlano di semplicità, che esiste nei loro romanzi. Certe canzoni accarezzano le fronti con sacre ironie e parlano, senza parlare, con l’unica lingua ch’è il suono: "oh oh..." Inspired by the port of Torre Annunziata
3.
Flower bud 05:44
Flower bud Blossom, routinely; blossom, without habit... So as the violin’s trill embellishes a melody without touching it. He gave (a) date to the world and every year he respects it. He respects it as he blossoms on an effort, masking it by grace. And now your pledge is in my olfaction, this is the difference: perfume flies (away), while the smell endures... (There’s) no time for describing, now it’s time to feel, thanks for being on time to fill, to soak my earth of yourself. As families do with (their) dresses, fill my earth of yourself!
4.
Flying 05:41
Flying started a search to no avail a light that shines behind the veil trying to find it and all around us everywhere is all that we could ever share if only we could see it feel there's truth that's beyond me life ever changing weaving destiny and it feels like i'm flying above you dream that i'm dying to find the truth seems like your trying to bring me down back down to earth back down to earth layers of dust and yesterdays shadows fading in the haze of what i couldn't say and though i said my hands were tied times have changed and now i find i'm free for the first time feel so close to everything now strange how life makes sense in time now and it feels like i'm flying above you dream that i'm dying to find the truth seems like your trying to bring me down back down to earth back down to earth back down to earth back down to earth back down...
5.
Like and ancient black and white movie "The futures, being free from emulation, from envy, from love and hate, not about their own relationships, but about us, they will be the righter judges of our things, righter than the contemporaries." (Giacomo Leopardi) My books are like fragments done for an aphorisms’ diary: my favourite teacher. There’s a wonderful quality of silence in crystal scenes that now are shapes rich of dust. Centuries and clocks the best Art’s judges, and now our fragments are new shapes waiting for dust... waiting for dust... Dedicated to Roberto de Simone
6.
La città dagli occhi neri E... occhi neri, siamo qua, quanta voglia di vivere c’è! perché so, perché so, che il tuo suolo mi (in)segna... Piazze bagnate di suoni abbrustoliti, primitivi e futuri. C’è una via dove tutto ha un sapore che sa di un sapere più intenso. Vecchi pastori raccontano ninna nanne, intagliando sé stessi e intanto fuori c’è gente che insegna e non sa addolcire le menti. Occhi policromi, occhi sbiancati, occhi che sono pieni di nulla e resta muto un copione, ma è cosa a cui più nessuno fa caso... Quanto conta una rima? Quanto conta l’enfasi? Pura e semplice movenza ad abbelire l’anima. Aperture libere, mensole fantastiche, formule che saltano da un gene all’altro. Crescere è consumarsi, tramandarsi è crescere, crescere è sottrarre materia dall’altro. Fiori che sbocciano, maschere di grazia su sforzi sorridenti di colonne sature. Il profumo muore, l’odore resta chiuso nello scrigno di ogni famiglia. Dedicated to Naples, the black eyed city
7.
Nostalgica avanguardia "Il nostro dovere è la passione." (Stefano Causa) Vecchi cartoni animati, eran loro le fiabe dipinte a mano, oggi clonate dalle storie dei nostri disagi meccanici... Si, le energie son sapori misti e nessuno che accorto se n’è, tutto quello che mi muove è una nostalgica avanguardia. La storia incide i suoi graffiti dentro tutte queste drolerîes che incorniciano tutti i giorni case e uomini in questa città. Sono due amanti muti che raccontano fiabe di una terra bruciata; c’è grazia d’educazione e c’è grazia di gentilezza innata; c’è chi mi dice: “bisogna spietatamente esser sinceri con sé stessi.” La storia incide i suoi graffiti dentro tutte queste drolerîes che incorniciano tutti i giorni case e uomini di ogni città. “L’arte esprime una nuova bellezza che a sua volta suggerisce una nuova ragione e presume una nuova moralità” (Roberto Longhi) Fiabe sintetiche, disagi meccanici, incontri che i bambini guardano senza più sentire, come se la Storia fosse un naufragio di intenti e noi i capitani di questa pia zattera al vento.
8.
The quality of silence “C’è una deliziosa qualità di silenzio, non è vero?” (Marcel Proust)
9.
Barrio Gotico “La separazione di figura e parola è una mutilazione rispetto alla ricostruzione storica di una realtà in cui esse erano naturalmente fuse.” (Serena Romano) Due donne in una stanza, l’una si muove, l’altra si guarda distratta in un sorriso (cielo coperto, carta di riso), che prova a raccontare la biografia con uno sguardo; questo canto visivo è di chi crede, è linfa d’ulivo è linfa d’ulivo, è... è linfa d’ulivo, è... È la notte delle Ramblas che racconta questa danza, quel demonio che ho nel petto è una statua rannicchiata, note vive, come iodio lo riportano giù nel mare. Da bambino consolavo chi si nutre dei difetti mentre oggi mi raccontavo che non so più consolare le due donne in quella stanza, le due donne in quella stanza. Dame e madonne in pietra ritte sui muri come fantasmi: Antiche tribù mute, mondo di gesti, senza parole. Pregano assieme in chiesa statue di legno e statue di carne, le imitano in un chiostro scribi di pietra ed oche sante e... tredici sante e un Re... e... tredici sante e Eulalia... È la notte delle Ramblas che solfeggia questa danza archi(e)volti, ribassati che improfumano un po’ tutto d’oriente torri vive, torri more, voti offerti al Dio del mare, riti intrisi in ogni nodo delle reti, nelle mani dei momenti più affiatati di chi vive per il mare, di chi vive per il mare... di chi vive per il mare... Le due donne delle Ramblas mi raccontano di una danza che mi nutre come il sangue di chi si piccona il petto: pellicano speranzoso su una croce dai l’esempio. Donna mia posa lo specchio, che c’è un sogno che ti attende, copri la città di veli e... sogna i monti... sogna i monti... Inspired by the Barrio Gotico in Barcellona
10.
Dal castello di Avella "L'unico vero futuro consiste nell'imparare daccapo" (Ferdinando Bologna) Sono le matite del tempo quelle che incidono, come scalpelli e bulini, pietre e cornici. E ora, valle, raccontami senza parole, né icone, la tua orografia. C’è chi nasce e cerca di ridere, c’è che muore senza morire. Ciò che mi ispira e protegge è il buon senso degli umili. Libri soli, libri che restano carte sole, pietre che parlano: "l’unico vero futuro è imparare daccapo.”
11.
La gente che resta “Noi altri depintori abbiamo da parlare con le mani!” (Annibale Carracci) Stamane ho incontrato un compagno di scuola che non aveva più un nome finora, ha gli occhi di un padre e somiglia a un pittore che parla di sé con le mani. I semplici nomi alle barche di Dio,mentre i nomi altezzosi alle chiese, buonsenso alle danze di fanti bendati che brindano senza pensare. Gente che viene, gente che va, la gente che resta è quella che dà. L’amico mi parla il suo dialetto scuro, madeleine da cui affiora il mio istinto più puro; giocare col tempo va bene, ma solo se è come fa un padre col figlio maturo. Che “dotto” è parola diversa da “saggio” credevo di averlo saputo, lo scrivono i libri, lo dicono in tanti lo sanno tutti, ma nessuno. Gente che viene, gente che va, la gente che resta è quella che dà... Le menti più grandi si estinguono, ma a soppiantarle saranno adunanze e stormi di intelligenze “normali” che, insieme, già sono geniali. Gente che viene, gente che va la gente che resta è quella che dà...
12.
Piscina Mirabilis "Saper disegnare non significa disegnare bene." (Paul Gauguin)
13.
Venti di sale “Molte volte la cultura può essere una forte inibizione («questa maledetta cultura!» esclamava Dubuffet).” (Federico Zeri) Grotte rupestri lassù spiazzano le menti più giù, cubi di case sono spose del mare e del... sale... Venti di sale, venti di chi... sali vento di mare, gioca con me... mare, venti di mare, venti di te, venti di chi non risponde... sali, vento di mare, canta con me, riporta Dio nelle case e sali, vento di mare, canta con me nelle lampare nere, scalda la notte e anche me. Quante sono le menti che incoraggiano solo sé stesse e parlano di semplicità, che esiste solo nei romanzi. Certe canzoni attraversano le mura con sacre ironie e parlano, senza parole, quell’unica lingua ch’è il suono: "oh oh..." Sono troppe le menti che incoraggiano solo sé stesse e parlano di semplicità, che esiste nei loro romanzi. Certe canzoni accarezzano le fronti con sacre ironie e parlano, senza parlare, con l’unica lingua ch’è il suono: "oh oh..." Inspired by the port of Torre Annunziata
14.
Eventi, sono regali che a volte scartiamo a malincuore Purtroppo senza far rumore Il silenzio non fa rumore Un bacio vibra, uno solo fra tanti Nessuno ha ascoltato o accudito i tormenti Dei nostri dolori e le diversità: Le esigenze prospettiche del nostro sentire Il gusto forte della mia natura E' come il calciare di un bimbo che incontra la vita Non ho deciso di spostare i monti Io crescerò come sono cresciuto Il nodo ricurvo di un fusto boschivo Resiste agli innesti marciti dal tempo Non c'è fuoco intenso che non bruci in fretta Questi anni passati hanno giacca e cravatta Le mani di bronzo inverdite dal tempo Non sentono i giorni che passano in fretta Vedrai fotogrammi in successioni tremanti Riflettere i nostri sorrisi incoscienti Ma il tempo si lascia ad un bacio vanesio Riporta le immagini avanti e all'indietro Restiamo attoniti increduli e attenti A reggere il peso di tutti gli eventi Ma il tempo si lascia ad un bacio vanesio Riporta le immagini avanti e all'indietro Restiamo attoniti increduli e attenti A reggere il peso di tutti gli eventi

about

We are glad to present a new DELUXE EDITION of our bestseller album “The Stones of Naples“.

The album was originally released with Prikosnovenie as Jewelbox edition in 2009, it sold out soon and was repressed two more times, but sold out again. since 2017 the album was no longer available.

For the first time we wanted to make a special edition in DIGIPACK, adding a full color BOOKLET with UNRELEASED original PICS from 2009 and TWO UNRELEASED BONUS TRACKS live recorded during a show in Albania in 2019.

Purchasing the album in digital you will also have the BOOKLET in pdf, plus the original 2009 BOOKLETin pdf and few original pics

PHYSICAL EDITION RELEASE DATE: November 20/20

credits

released November 3, 2020

“THE STONES OF NAPLES”

1- La quinta ricerca

2- Venti di sale

3- Flower bud

4- Flying

5- Like an ancient black and white movie

6- La città dagli occhi neri

7- Nostalgica avanguardia

8- The quality of silence

9- Barrio Gotico

10- Dal castello di Avella

11- La gente che resta

12- Piscina Mirabilis

*13- Venti di sale (live in Albania) – Bonus

*14- Eventi (Live in Albania) – Bonus



All music and melodies composed by Riccardo Prencipe

except: track 4 (music originally written by Danny Cavanagh),

track 5 (music: Riccardo Prencipe, Jacques Henry, Luigi Rubino)

track 14 (music: Riccardo Prencipe, Edo Notarloberti /

All lyrics written by Riccardo Prencipe

except: track 4 (lyrics originally written by Danny Cavanagh)

track 14 (lyrics: Riccardo Prencipe, Corrado Videtta)



Mixed and recorded by Claudio Esposito at RR SOUND – NAPLES (may-september 2008)



All pianos recorded by Paolo Rescigno at STUDIO 52 – NAPLES (june 2008)



Mastering by Will Quinnell at STERLING SOUND – NEW YORK (october 2008)



Bonus tracks Mixed and Mastered by Claudio Esposito at Bess Recording Studio (Pescara), and recorded by Enea Haxhijosifi during our show at Vlore (Albania) 2019, special thanks to Consolato Gen d’Italia Valona.



All rights reserved (S.I.A.E.)



Produced by Riccardo Prencipe



Photos:



All pics by Paolo Liggeri



Riccardo Prencipe (classic guitar, acoustic guitar, medieval lute)



guests:

Caterina Pontrandolfo (voice on tracks 1, 6, 10)

Floriana Cangiano (voice on tr. 2, 9)

Claudia Sorvillo (voice on tr. 4, 11)

Monica Pinto (voice on tr. 7)

Geraldine Le Cocq (voice on tr. 5)

Alessandra Santovito (voice and flute on tr. 3)

Rita Saviano (voice on tr. 13, 14)

Alfredo Notarloberti (violin)

Luigi Rubino (piano, keyboards)

Franco Perreca (clarinet)

Alessio Sica (drums)

Francesco Paolo Manna (daf, riq, italian tamburin, sea drum, zarb, sheker, caxixi, bells, cajon, frame drum)

Umberto Lepore (bass)

Michele Maione (frame drum, italian tamburin, riq, cajon on tr. 9)

Francesco Forgione (double bass on tr. 3)

Caterina Bianco (violin on tr. 13, 14)

license

all rights reserved

tags

about

Corde Oblique Italy

The artistic project directed by M.tro Riccardo Prencipe, active since 2005, after 7 albums starts in change skin and proposes "FolkGaze" sound, a cross between Folk and Shoegaze. The original pieces proposed by the ensemble speak of the history of Italian art and of a "wild and talented" South.
Since 2005 the band released seven full-lenght albums with different labels
... more

contact / help

Contact Corde Oblique

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Redeem code

Report this album or account

Corde Oblique recommends:

If you like Corde Oblique, you may also like: